Ads Top

Osimhen infortunato, Oma Akatugba svela a Delietta Gol: "Legato a Mertens, è la seconda volta con la spalla"

 


Il mondo del calcio vive una nuova realtà, non esente purtroppo dal problema coronavirus. Dopo le nazionali la Serie A prova a ripartire e fa i conti con gli uomini colpiti dal virus, ma anche con gli infortuni durante le nazionali. E in questo panorama una gara importante è quella fra le due squadre che al momento sembrano dominare la classifica: Milan e Napoli. Al San Paolo però i rossoneri dovranno fare i conti con le Assenze di Pioli in panchina e di Leao in campo, gli azzurri con quelle di Hysaj e Osimhen, uomo chiave in questo avvio di stagione. Le condizioni dell’attaccante, infortunatosi durante gli impegni con la nazionale nigeriana, sono state svelate da Oma Akatugba, giornalista e storico amico di Victor intervistato da Delia Paciello nel corso del suo programma Delietta Gol, in onda su 7Gold e su Tv Luna in Campania: “Victor è stato molto male, ha sentito dolore, ha sofferto. È la seconda volta che si infortuna il braccio, stavolta mi ha raccontato che piangeva dal dolore, ha avuto persino paura di perdere l’arto. È uscito dal campo, ha sospeso ovviamente gli impegni con la nazionale. Dopo le prime visite gli hanno detto che sarebbe dovuto essere lontano dal campo per quattro settimane. Si è molto dispiaciuto, anche arrabbiato perché per lui è importantissimo giocare a calcio e offrire il suo contributo al Napoli. È subito rientrato in Italia e ha fatto altri accertamenti. È preoccupato, sente dolore, ma forse riuscirà a rientrare prima e a evitare l’intervento. Sicuramente salterà le prossime gare, è un peccato che non ci sia per il Milan”.

Oma ha anche raccontato dei primi mesi a Napoli del calciatore, svelando i legami più forti che ha costruito finora in squadra: “Se devo descriverlo come giocatore, dico che è un leone. Nella vita quotidiana è un ragazzo molto tranquillo, restio alle feste e alla baldoria. È un professionista. Ha stretto amicizia con Dries Mertens, anche se lui è molto più esuberante ma ne apprezza la simpatia. Con Gattuso ha un ottimo rapporto, grande stima. Napoli è una realtà che gli piace”.  Nelle scorse puntate di Delietta Gol il giornalista si era sbilanciato annunciando Victor come il nuovo Maradona africano. Innegabile la sua importanza in campo, ma ora sul numero di retiche può mettere a segno però preferisce non esagerare: “Il campionato italiano è più difficile anche di quello francese. Non so quanti gol possa arrivare a fare, ma so che è un giocatore che sa rendersi utile per la squadra”.


Powered by Blogger.